L’Asinara è un’isola che fa parte del comune di porto Torres,in provincia di Sassari. Si estende su 52  kmq di superficie ed e abitata da poche persone,che aumentano nel periodo estivo grazie all’attività turistica che si realizza in escursioni con vari mezzi tipo ad esempio: jeep,bicicletta e trenino. La bellissima isola ha una lunga storia ed è stata la residenza per brevi e lunghi periodi di persone famose che hanno segnato le il millennio; ospitò Falcone e Borsellino e fu la prigione di alcuni membri delle brigate rosse, di Totò Riina  e di Raffaele Cutolo. Fu, infatti, un carcere di massima sicurezza fino al 1998 ribattezzato “Seconda Alcatraz”, dalle cui celle riuscì ad evadere solo il famoso bandito sardo Matteo Boe. Nel 2002 è stata dichiarata parco nazionale e le carceri trasformate in percorsi guidati. Durante la escursioni si può visitare un ossario austro-ungarico risalente alla 1°guerra mondiale, dove sono conservate le ossa dei soldati caduti. Sull’isola  si possono osservare le rinomate le sculture di Enrico Mereu, unico vero residente di quest’oasi,  la cui natura è simile al resto della Sardegna ma dalla quale si differenzia per una caratteristica specifica,  i simpatici asinelli parzialmente albini da cui deriva il suo nome. A Fornelli è presente l’ospedale delle tartarughe, dove vengono curati i cetacei ma con maggior frequenza proprio le caretta caretta. Le bellezze dell’Asinara si manifestano sia sul piano storico-sociologico, sia sul piano delle bellezze naturali. Una magica isola da visitare.
Barbara Sersale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.