Nella Visita alla bellissima Alghero, bisogna fare assolutamente tappa alle famose “Grotte di Nettuno”, che rappresentano un enorme patrimonio naturale, appartenete al parco di Porto Conte. Si estendono per 4 km, ma per motivi di sicurezza possono essere esclusivamente visitate una parte più ridotta. Sono raggiungibili via mare con il servizio della Linea Grotte in partenza dal porto turistico di Alghero o via terra percorrendo la “Escala del Cabirol” (scala del capriolo). Il nome della scalinata ha origini spagnole, ad Alghero infatti gli abitanti parlano il catalano. La scala del capriolo si compone di 656 gradini. Via mare sono associate alle visite guidate, anche delle mini-crociere di una giornata, dove si possono gustare a bordo, le bontà ittiche fresche. Inoltre vi è la tratta “Alla ricerca dei Delfini” che rappresenta una piacevole escursione nel golfo di Alghero alla ricerca dei simpatici mammiferi. All’interno della grotta, oltre alle numerose colonne di stalattiti e stalagmiti si segnala il laghetto La Marmora, La Sala delle Rovine, La Tribuna della Musica, La Sala della Reggia, La Spiaggia dei Ciottolini, Sala Dell’Organo, La Sala delle Trine e dei Merletti. Un percorso pieno di opere naturali da conoscere. La grotta fu identificata da un pescatore locale nel XVIII secolo, e fin da allora si rivelò un’attrazione turistica. Oltre ad accogliere visitatori da tutto il mondo, la grotta rappresenta una destinazione di grande richiamo per gli speleologi. Davvero un’esperienza da non perdere, suggestiva ed affascinate, offre la possibilità di conoscere una realtà incantevole e piena di emozioni, incorniciata in un paesaggio meraviglioso.
Barbara Sersale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.