La parola circo deriva dal latino circus che, vuol significare cerchio, un termine che descrive fisicamente lo spazio scenico. Nell’antica Roma il circo era un luogo impiegato per le corse di cavalli, spettacoli equestri, ricostruzione di battaglie, esibizioni di animali ammaestrati, spettacoli di giocolieri e acrobati. Nei secoli successivi alla caduta dell’Impero romano, differenti compagnie, di piccole dimensioni, percorrevano l’Europa offrendo spettacoli consistenti in giochi di abilità, semplici rappresentazioni comiche o tragiche o esibizioni di animali addomesticati. Andando ancora più lontano, le prime esibizioni dell’arte circense si possono rintracciare nell’antico Egitto, dove in onore del dio Osiride si preparavano festeggiamenti con canti, divertimenti e danze. I Cretesi, a questo, aggiunsero competizioni sportive sostenute da acrobati che saltavano in groppa ai tori, compiendo spericolate esibizioni. Invece gli Ateniesi, al termine della vendemmia, si divertivano con giochi di equilibrio su otri di vino unti di olio. Il circo inteso come noi lo conosciamo trova le sue prime manifestazioni nel tardo XVII secolo quando si realizzò in Europa. I suoi inizi furono mossi dal voglia della gente di svaghi più complessi. Con la “Scuola di cavalleria inglese” vennero creati esercizi acrobatici sul e con il cavallo. Si accostò anche all’arte di camminare sul filo, tirando dei cavi tra una casa e l’altra. Nel XIX oltre alla comparsa dei primi veri e grandi ammaestratori di animali, nacque pure il primo Circo chiamato il Cirque Oliympique. Nel tempo l’importante figura del clown è divenuta il simbolo del circo stesso, ma non si deve considerare che uno spettacolo di clownerie sia unicamente comico, in linea con la tradizione circense che contrasta un clown serio a uno molto pasticcione si è sviluppata la tradizione del clown triste. Il più grande circo al mondo è il Circo Barnum, che per gli statunitensi rappresenta una fetta storica della loro realtà nazionale. Mancano pochi anni all’Ottocento quando negli Stati Uniti aprono i primi circhi, sarà durante il corrente anno che Ringling Bros. and Barnum & Bailey chiude i battenti a causa dei costi troppo elevati, dopo ben 146 anni di storia.
Barbara Sersale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.